Skye non ha bisogno di fare cardio per mantenere il suo fisico ultra-in forma perché il sollevamento pesi è uno dei modi più efficaci per bruciare i grassi, dice.

Skye non ha bisogno di fare cardio per mantenere il suo fisico ultra-in forma perché il sollevamento pesi è uno dei modi più efficaci per bruciare i grassi, dice.

Mettere queste persone in ambienti più confortevoli che inducono naturalmente la produzione di ossitocina può aiutare a convincerli a uscire dal loro guscio e aiutarli a sentirsi più “” caldi e sfocati “”, dice. “” https://www.health.com/health/recipe/0,,10000002011069,00.html200OK “” https://www.health.com/weight-loss/50-pounds-lighter-real-life- più grande perdente200OK Prima di Julie Upton, RD Sono stato sincero nei blog precedenti sui molti problemi che ho con il franchise di Biggest Loser, quindi ti risparmierò le mie sfuriate in questo post. Invece, nello spirito dello spettacolo popolarissimo, ho trovato un perdente più grande nella vita reale … ed è una mia amica! La mia ragazza, Kimberly Eberl, mi ha chiesto un referral da dietista, quindi le ho suggerito di vedere Dawn Jackson Blatner, RD, a Chicago. Dawn è una mia collega che sapevo avrebbe avuto la personalità e la professionalità per ispirare Kimberly a fare alcuni piccoli cambiamenti che potrebbero sommarsi a grandi ricompense per la perdita di peso. Dopo Durante le loro prime sessioni individuali, Dawn ha fornito approfondimenti sulla dieta attuale, l’esercizio fisico e i modelli di stile di vita generali di Kimberly per identificare i modi in cui Kimberly stava sabotando la sua dieta e salute. Si è anche concentrata su come puoi usare messaggi positivi e parlare di te stesso, piuttosto che essere giù su te stesso per aver sbagliato, per mantenere il tuo intero percorso di perdita di peso positivo e gratificante, piuttosto che un grande delusione. Armata di programmi alimentari, un limite calorico giornaliero e liste della spesa salutari e consigli di Dawn, Kimberly ha apportato diversi cambiamenti che si sono aggiunti a grandi ricompense per la perdita di peso.

Ha iniziato a seguire un piano equilibrato di 1.500 calorie al giorno pieno di frutta, verdura e proteine ​​magre, e molta, molta acqua e altri liquidi privi di calorie. Dal momento che era abituata a mangiare circa 2.500 calorie o più al giorno e aveva sostanzialmente sostenuto il suo peso attuale, Dawn ha calcolato che il nuovo piano di 1.000 calorie in meno al giorno dovrebbe comportare una perdita di peso sicura di 2 libbre a settimana. E anche se Kimberly ha perso peso per la prima volta con incrementi di 5 o 6 libbre a settimana, questo è rallentato fino a raggiungere un costante (e sano) 2 libbre a settimana dopo circa un mese. A sei mesi, Kimberly è più leggera di 50 libbre e non si sente così bene da anni. Ecco alcuni dei suoi migliori consigli per perdere alla grande. 1. Cerca un aiuto professionale. Un dietista registrato può valutare il tuo attuale schema alimentare e sviluppare strategie che funzionano come parte del tuo stile di vita, utilizzando ciò che già ti piace mangiare. 2.reduslim in farmacia Bere molte bevande senza calorie. “” Ho capito che stavo mangiando quando un bicchiere d’acqua era tutto ciò di cui avevo bisogno “, mi dice Kimberly. “” Trovo che mantenersi idratati aiuta a mantenere la mia fame più gestibile. “” 3. Rimani nei tempi previsti. Continua a mangiare a orari regolari durante il giorno, piuttosto che fare spuntini tutto il giorno o saltare i pasti. 4. L’esercizio fisico non è una scusa per tirarti fuori, devi comunque stare attento a ciò che mangi, anche se ti alleni molto.

Kimberly corre maratone e persino eventi a distanza, ma si è resa conto di usare cibo spazzatura e dolcetti come ricompensa per il suo esercizio. Una volta che ha iniziato a concentrarsi più sulla dieta che sull’esercizio fisico, ha scoperto che il peso ha davvero iniziato a diminuire. 5. Fai il calcolo delle calorie. Il vero motivo per cui Kimberly ha avuto così tanto successo è perché ha calcolato, con l’aiuto di un professionista, quante calorie aveva bisogno di consumare e bruciare ogni giorno per perdere peso a un ritmo sicuro. Per lei, e per molte altre donne che portano un po ‘di peso in più, ciò significa ridimensionare di circa 500 calorie al giorno. Guarda come si presenta un piano alimentare da 1.500 calorie al giorno e trova altri modi creativi per consumare meno (o bruciare extra) calorie. Ho anche chiesto alla dietista di Kimberly, Dawn Jackson Blatner, la sua lista di consigli. Ecco come aiuta i suoi clienti a perdere peso e ad imparare ad amare una dieta più sana. 1. Mantenerlo positivo. Motiva sempre i clienti (e gli amici) con rinforzi positivi, non negativi. 2. Esplora cibi diversi. Sarà meno probabile che tradirai la tua dieta se le tue papille gustative resteranno soddisfatte. Prova almeno una nuova ed eccitante ricetta salutare ogni settimana in modo da non ritrovarti a mangiare noioso pollo al forno e insalata ogni giorno. 3. Mescola le sessioni di allenamento. Prova due o tre diversi allenamenti a settimana per mantenere le cose fresche.

Mescola insieme una varietà di attività come una passeggiata all’aperto, saltare la corda, andare in bicicletta o un divertente DVD di esercizi fisici. 4. Stabilisci obiettivi e ricompense. Lavora su un obiettivo alla volta e assicurati di darti una ricompensa (adatta alla dieta) per ogni comportamento che modifichi con successo. Ad esempio, una volta che hai ridotto con successo il tuo consumo di soda, concediti un film o una manicure. Quindi inizia a lavorare per limitare gli spuntini dopo cena, con la ricompensa di acquistare un nuovo libro o orecchini. 5. Cerca supporto. Se senti l’inizio di un burnout, chiedi l’aiuto dei tuoi amici sani per motivarti. Inizia ad allenarti con loro, condividi la musica per l’allenamento o chiedi loro qualche nuova ricetta o idee per uno spuntino per pompare un po ‘di eccitazione nella tua routine. “” https://www.health.com/fitness/emily-skye-weight-lifting200OK Essere in forma come Emily Skye non richiede ore e ore di cardio.

In effetti, Skye fa molto raramente cardio straight-up. La stragrande maggioranza dei suoi allenamenti sono circuiti che combinano intervalli ad alta intensità con sollevamento pesi ed esercizi di forza a corpo libero. Skye non ha bisogno di fare cardio per mantenere il suo fisico ultra-in forma perché il sollevamento pesi è uno dei modi più efficaci per bruciare i grassi, dice. Quando fai un allenamento di forza, spiega, alimenti il ​​tuo metabolismo in modo così potente che continua a bruciare fino a due giorni dopo aver terminato l’allenamento. E no, sollevare pesi non ti trasformerà in Hulk. “” Ci vuole molto per diventare ingombranti “”, dice Skye. “” Non succederà solo accidentalmente. Ci vuole un sacco di allenamento deliberato, dieta e integrazione per far guadagnare a qualcuno molti muscoli. “” Scopri tu stesso il potere dell’allenamento della forza iscrivendoti alla Sfida di 30 giorni Love Your Strength with Health ed Emily Skye. Puoi iscriverti in qualsiasi momento! Non hai tempo per guardare il video?

Ecco la trascrizione completa: Signore, vi dirò che i pesi non vi renderanno ingombranti e non vi trasformeranno in un uomo. Sollevo pesi da diversi anni ormai e adoro ciò che fa per il mio corpo e la mia mente. Mi sento potenziato. Mi sento forte mentalmente e fisicamente. E per dirti cosa, ci vuole molto per diventare ingombrante. Non succederà solo accidentalmente. Ci vuole un sacco di allenamento deliberato, dieta e integrazione per far guadagnare molti muscoli, quindi non preoccuparti di questo.

In realtà è uno dei modi migliori per bruciare i grassi – sì, è vero, non sono lunghe sessioni cardio, è il sollevamento pesi e l’allenamento ad intervalli ad alta intensità che brucerà più grasso. Quello che succede è che stai accelerando il tuo metabolismo e poi continui a bruciare per le prossime 24-48 ore dopo aver finito l’allenamento. Quant’è fico? Puoi dormire e bruciare grassi allo stesso tempo. Quindi prendete quei pesi e alzatevi, signore. Sono fantastici. “” https://www.health.com/home/dengue-fever200OK Jeannette Potter (qui mostrata con suo marito Justin) ha contratto la febbre dengue durante una vacanza del 2009 a Key West.Jeannette Potter Di Amanda Gardner MERCOLEDI ’21 luglio (Salute .com) – Jeanette Potter era all’aeroporto di Atlanta quando ha iniziato a sentirsi un po ‘a disagio. “” Pensavo di avere l’influenza, ma era un tipo più pesante di influenza “”, dice Potter, 34 anni, che era tornato a casa in aereo a Rochester, New York, dopo una settimana di vacanza a Key West. “” Ero dolorante. Ho mal di testa. Ero un po ‘disorientato. “” I suoi sintomi non erano dovuti all’influenza, a quanto pare.

Erano i primi segni della febbre dengue, una malattia virale originaria dei tropici ma incredibilmente rara negli Stati Uniti continentali, così rara che ci vollero due settimane, tre visite dal medico e un viaggio al pronto soccorso davanti agli esperti dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha finalmente identificato ciò che la turbava, nel settembre 2009. Potter è la prima vittima conosciuta di un’epidemia di febbre dengue che da allora ha portato a più di due dozzine di casi confermati a Key West e, temono i funzionari sanitari, può essere diretto a nord. Link correlati: Fughe su spiagge e laghi più salutari d’America . (Potter ha ricevuto diverse punture di zanzara a Key West.) Le persone spesso contraggono la febbre dengue senza rendersene conto, ma in alcuni casi può portare alla febbre emorragica dengue, una forma grave della malattia che causa emorragie interne e può portare a shock e persino la morte. Un giorno dopo il ritorno dal suo viaggio, Potter si sentì molto peggio. I suoi dolori erano uniti da brividi, febbre lieve e un mal di testa martellante che Tylenol e Advil erano incapaci di fermare. “” Mi faceva così male la testa che non lo augurerei al mio peggior nemico “”, ricorda. “” Mi faceva male muovere gli occhi. Stavo arrivando al punto in cui non potevo funzionare mentalmente.

Ero nella nebbia. “” Stranamente, Potter notò anche che la sua urina era scolorita. Sospettava un’infezione del tratto urinario, così come il suo medico, Adriane Trout, MD, un medico di famiglia al Rochester General Hospital, che le prescriveva antibiotici. Due giorni dopo, Potter tornò nell’ufficio del dottor Trout e fallì un test di equilibrio (come quello usato nei test di sobrietà sul campo). Il dottor Trout l’ha mandata al pronto soccorso.

I medici del pronto soccorso inizialmente sospettavano la meningite spinale, ma dopo otto ore di test, tra cui una puntura lombare e una TAC, entrambe negative, non avevano confermato una diagnosi. Pagina successiva: “” Non riesco nemmeno ad articolare il dolore folle “” Così Potter tornò a casa. “” Sono stata giù e fuori nel mio letto per otto giorni di fila, “” dice. “” Le tue ossa fanno solo male. Ecco perché si chiama malattia delle ossa spezzate. È indescrivibile. Non riesco nemmeno ad articolare il dolore folle in cui ti trovi. Ti senti come se fossi pesante e fuori dal tuo corpo. “” Quando Potter non è riuscito a migliorare, la dottoressa Trout ha iniziato a sospettare la febbre dengue, anche se non lo aveva mai fatto. prima di incontrare la malattia. “” Quello che mi ha fatto capire è che aveva un’eruzione cutanea da petecchie “, dice il dottor Trout, riferendosi a una serie di piccoli punti rossi sulla pelle causati dalla rottura dei capillari (una forma di emorragia interna). “” E le sue piastrine [del sangue] erano basse, e quando ho guardato le sue cellule del sangue, uno dei marker per un’infezione virale era alto. “” Dopo essersi consultato con un collega esperto di malattie infettive, il dottor Trout ha organizzato per un campione del sangue di Potter da inviare all’ufficio del CDC a Porto Rico per essere testato per la febbre dengue. I test tornarono positivi e con questo Potter divenne il primo caso confermato di febbre acquisita in Florida dal 1934. Una volta diffusa nell’emisfero occidentale (compresi gli Stati Uniti meridionali), la febbre dengue fu in gran parte debellata negli anni ’60 dopo che le zanzare portatrici furono mirato con il pesticida DDT.

Tuttavia, la malattia è lentamente rimbalzata dopo che questi sforzi sono stati interrotti, e mentre ora rimane generalmente confinata ai tropici, negli ultimi 30 anni si è verificata una manciata di piccoli focolai sparsi negli Stati Uniti lungo il confine messicano, secondo il CDC. Dalla diagnosi di Potter, il CDC e gli ufficiali sanitari in Florida hanno confermato almeno 28 casi di febbre a Key West. Secondo un rapporto del CDC pubblicato la scorsa settimana, più di 1.000 altri residenti, circa il 5% della popolazione locale, potrebbero essere stati esposti senza ammalarsi. Un caso sospetto a Miami segnalato giovedì scorso si è rivelato un falso allarme, ma i funzionari sanitari temono che la febbre possa diffondersi verso nord. “” Siamo preoccupati che se la dengue prenderà piede a Key West, viaggerà in altre città del sud dove è presente la zanzara che trasmette la dengue, come Miami “”, il capo del ramo dengue del CDC, Harold Margolis, detto in una dichiarazione che accompagnava la relazione. I sintomi che Potter sperimentò erano da manuale. Spesso scambiati per influenza, i sintomi della dengue includono nausea, febbre, mal di testa debilitante, dolore agli occhi e sangue nelle urine. L’eruzione cutanea notata dal dottor Trout è un segno rivelatore della febbre emorragica dengue.

Pagina successiva: Un ufficiale della Marina contrae la febbre Rick Branch, 41 anni, un ufficiale della Marina degli Stati Uniti di stanza a Key West, fu tra i primi casi ad essere confermati dopo Potter. Ha iniziato a sentirsi male il lunedì dopo la domenica di Pasqua all’inizio di quest’anno. “” Sembrava una specie di postumi di una sbornia, anche se la sera prima non stavo bevendo “, dice. “” Avevo la testa annebbiata. Ero un po ‘stanco. “” Tre ore dopo, Branch era gelata e aveva la febbre. Martedì le sue articolazioni stavano diventando doloranti e mercoledì il dolore era lancinante. “” Riuscivo a malapena a camminare dritto perché le articolazioni facevano così male “, ricorda. “” Non lo chiamano rottura delle ossa per niente. “” Aveva anche sviluppato un’eruzione cutanea, e giovedì le gengive sanguinavano. “” Avevo un’emorragia “” dice. Sebbene Branch e sua moglie avessero cercato i suoi sintomi su Internet e iniziassero a sospettare la febbre dengue, fu solo quando fu portato in aereo a Miami e vide quattro medici che la febbre dengue fu presa seriamente in considerazione. La maggior parte dei casi di febbre dengue si risolve da sola entro una o due settimane e non esiste un trattamento per la malattia tranne le cure di supporto. Persino Branch e Potter, che avevano casi relativamente gravi, hanno avuto la conferma di aver avuto la dengue solo dopo che si erano completamente ripresi. Potter ha sofferto per otto giorni di agonia prima che il suo dolore si fermasse e iniziò lentamente a sentirsi di nuovo normale. Il CDC e il dipartimento locale della salute a Key West consigliano alle persone che si recano nella zona di utilizzare un repellente per zanzare e indossare maniche lunghe e pantaloni. I residenti dovrebbero anche rimuovere l’acqua stagnante intorno alle loro case per mantenere bassa la popolazione di zanzare, hanno detto i funzionari. (Branch lo ha già fatto.) Ora che Potter e Branch hanno sviluppato anticorpi contro il virus, corrono il rischio di una reazione ancora peggiore se vengono infettati di nuovo.

Potter, per esempio, non sta correndo alcun rischio. “” Non tornerò mai più a Key West, certamente “” dice. “” Assolutamente no. “” “” Https://www.health.com/food/5-healthy-baking-swaps-you-need-to-try200OK Per me, la cottura è pura felicità. Adoro preparare brownie, cupcakes, biscotti, torte e pane di mais. Ma come nutrizionista, voglio anche sentirmi bene con le mie prelibatezze, sia che le mangi io stesso o le condivida con amici e familiari. A tal fine gioco sempre con sostituzioni di ingredienti migliori per te. Ecco cinque scambi che sosterranno il profilo nutrizionale dei tuoi prodotti da forno, migliorando anche il sapore e la consistenza (lo prometto!). Ho sentito che l’avocado viene chiamato burro naturale e il nome si adatta davvero. Mi piace la bontà cremosa dell’avocado montata in frullati, spalmata su toast integrali o come base per un tuffo, ma è fantastica anche nelle buone ricette al forno.

Basta scambiare ogni cucchiaio di burro in una ricetta con mezzo cucchiaio di avocado. Questo scambio riduce le calorie e fornisce comunque la consistenza soddisfacente che desideri in un dessert, fornendo allo stesso tempo grassi monoinsaturi più sani per il cuore, che regolano il girovita (MUFA in breve) e aumentando in modo significativo il trucco vitaminico, minerale e antiossidante del tuo trattamento.

Author: